Emergenza Covid: responsabilità e organizzazione che spesso mancano

emergenza covid basilicataLeggo sui giornali locali che il sindaco di Sant’Arcangelo, Salvatore La Grotta, ed il suo vicesindaco risultano positivi al Covid-19. Mi dispiace tantissimo ed auguro loro buona guarigione, ma se fossero confermate le notizie pubblicate sulla stampa locale saremmo di fronte ad una condotta di una gravità inaudita. Da quanto si apprende, il sindaco di Sant’Arcangelo, in attesa di conoscere l’esito di un tampone al quale si è sottoposto ha continuato ad avere rapporti sociali, frequentando luoghi pubblici, andando anche in chiesa, come se nulla fosse. Una condotta irresponsabile che rischia di generare ulteriore panico tra la sua popolazione, di vanificare ogni sforzo per arginare la nuova ondata di contagi con la conseguente, totale dimenticanza del principio di tutela della salute pubblica che è in capo ad ogni sindaco delle nostre amate comunità.

Non dimentichiamo che Sant’Arcangelo già nelle scorse settimane ha fatto i conti con una prima preoccupante ondata di contagi da Coronavirus, che ha portato alla chiusura delle scuole per quindici giorni e al controllo della popolazione con dei tamponi effettuati in modalità drive in. Siamo di fronte ad atteggiamenti, oltre che irresponsabili, altresì arroganti. Pur di apparire si mettono da parte le più elementari norme di sicurezza. Sarebbe bastata maggiore attenzione e discrezione. Applicare la quarantena in autoisolamento per evitare nuove preoccupazione per una comunità già stremata in un momento in cui ai cittadini si chiedono sforzi immani e l’economia locale sta affrontando una crisi mai vista.

Dobbiamo essere tutti più attenti e rigorosi, soprattutto chi rappresenta le istituzioni ed è responsabile della salute pubblica. Purtroppo la pressione sugli ospedali lucani si fa sempre più forte. Inoltre, fioccano le segnalazioni di disorganizzazione interna ai nosocomi, che potrebbe essere causa di ulteriore diffusione del virus, e di rinvii di prestazioni e visite specialistiche. Non è tollerabile questa situazione di blocco delle altre attività sanitarie, che devono essere garantite dal servizio pubblico. Non esiste solo il Covid, purtroppo. Si facciano subito tutti i passi necessari per attuare un’efficace strategia anti-Covid che non rimanga solo sulla carta.

Gianni Leggieri
Consigliere regionale del MoVimento Cinque Stelle

FacebookTwitterGoogle+Condividi

You may also like...

Lascia una risposta